Outgoing (mobilità in uscita)

Nell’ambito del Programma di Ateneo per la Mobilità Internazionale i docenti, ricercatori, assegnisti di ricerca, borsisti post-doc o categorie assimilate di giovani studiosi afferenti al DICAR, nell'Università di Catania, potranno effettuare periodi di mobilità all’estero sia per finalità di didattica (VISITING PROFESSOR) che per finalità di ricerca (VISITING RESEARCHER). Le mobilità possono riferirsi a periodi di permanenza variabili e il dipartimento in autonomia può determinarne la durata. Le procedure relative alle mobilità per didattica e ricerca saranno promosse e gestite dal dipartimento nel quadro delle proprie priorità.

Le mobilità outgoing dei VISITING dovranno svolgersi secondo le seguenti procedure:

  • Il docente invierà una nota al Direttore di dipartimento allegando una lettera di invito/accettazione di una struttura ospitante o altra documentazione che specifichi i tempi e i contenuti dell'attività didattica/ricerca da svolgere all’estero
  • il Direttore di dipartimento, rilascerà al docente il nulla osta 
  • dopo aver ricevuto l’autorizzazione, il docente potrà compilare il form on-line (per la comunicazione al Rettore, all'ADI, all'ARI e all'AGAP)
  • al rientro dalla mobilità, il docente dovrà presentare alla propria UDI di riferimento una relazione finale (che attesti lo status di Visiting Professor/Visiting Researcher, le date e contenuti della mobilità) a cura del partner straniero per il riconoscimento dell’attività svolta ed il censimento di ateneo
  • sarà cura dell'UDI di riferimento trasmettere la relazione finale all'UMI per il censimento di Ateneo.

Le qualifiche di visiting professor /researcher saranno attribuite esclusivamente dalle università straniere ospitanti.

Vedi anche la pagina web dedicata: https://www.unict.it/it/internazionale/outgoing-visiting-professorresearcher