Laboratorio Ingegneria Sanitaria Ambientale (*)

(*) temporaneamente ospitato presso altri laboratori
Responsabile: Federico VAGLIASINDI

Il Laboratorio di Ingegneria Sanitaria Ambientale (LISA), coordinato dal Professore Federico Vagliasindi, dispone di vaie apparecchiature dislocate presso diverse strutture dell’ateneo fra cui il Dipartimento di Scienze Chimiche e il Dipartimento di Fisica e Astronomia. Tale organizzazione è dovuta al fatto che il LISA fu costruito presso la sede di Enna e, a seguito della trasformazione della sede di Enna in libera Università Kore, allo stesso LISA sono stati attribuiti degli spazi presso il Polo Tecnologico di Ingegneria che non sono ancora fruibili.

Il LISA è dotato di apparecchiature di supporto alla didattica e alla ricerca del gruppo di Ingegneria Sanitaria Ambientale che svolge attività riguardanti i seguenti temi:

  • conoscenze teoriche e sperimentali relative ai fenomeni di inquinamento e di dinamica degli inquinanti in sistemi ambientali; 
  • analisi e studi di valutazione dell’impatto ambientale e del rischio sanitario, ecotossicologico e di incidente rilevante, ivi compresa la certificazione della sostenibilità ambientale;
  • progettazione, gestione e verifiche di funzionalità e prestazione dei processi e degli impianti di trattamento e di recupero delle acque, dei reflui e dei fanghi, delle emissioni atmosferiche e dei sistemi ed impianti per la gestione integrata dei rifiuti urbani e speciali; 
  • elaborazione di piani e progetti di monitoraggio, tutela e risanamento delle componenti suolo, acqua e aria e degli ecosistemi; 
  • mitigazione degli impatti dell’inquinamento; 
  • criteri, tecniche e interventi di gestione, caratterizzazione, bonifica e recupero ambientale e funzionale dei suoli, degli acquiferi e dei sedimenti contaminati;  
  • produzione e valorizzazione di biogas ed altri biocombustibili.

Le principali strumentazioni disponibili sono: HPLC/MS-MS, GC-FID, TOC-TN, Fluorimetro, Spettrofotometro UV/VIS, Sonda multi-parametrica da campo, Spettrofotometro portatile. 

Il LISA ha sviluppato negli ultimi anni competenze specifiche per lo studio di contaminanti emergenti nelle acque e nei suoli (compresa l’analisi chimica alle concentrazioni ambientali – ng/L). Tali contaminanti includono antibiotici ed altri prodotti farmaceutici, prodotti per la cura personale, PFAS, sottoprodotti di disinfezione, etc. I suddetti contaminanti emergenti sono stati studiati, ad esempio, in sistemi naturali ed ingegnerizzati in Sicilia (impianti di depurazione, fiumi e mare) e in collaborazione con altri centri di ricerca (e.g. USA, Singapore e Spagna).

Sistema HPLC con spettrometro di massa tandem 6410 Agilent

javascript:void(0)

Spettrofluorimetro RF-5301PC Shimadzu (a sinistra) - Spettrofotometro UV-1800 Shimadzu (a destra)